Erba medica

Linea prodotto:
Leguminose
Nome scientifico:
Medicago sativa
Le nostre varietà:

  • Algonquin
Linea prodotto: Leguminose
Nome scientifico: Medicago sativa
Le nostre varietà:

  • Algonquin

L’erba medica e’ la pianta foraggera per eccellenza grazie all’elevata produttivita’, alla grande longevita’ e capacita’ di ricaccio. Il foraggio prodotto e’ di grande qualita’ ed ha un elevato valore proteico. L’erba medica migliora le proprieta’ fisiche e chimiche del terreno, e’ molto resistente alla siccita’ e si adatta a qualsiasi terreno, purche’ esso non sia troppo acido. Questa pianta non necessita di concimazione azotata grazie alla simbiosi col rizobium meliloti, il quale e’ in grado di fissare l’azoto atmosferico. Di contro, essa e’ particolarmente sensibile ai ristagni d’acqua, specialmente quando e’ in stato vegetativo. Negli ultimi anni, grazie al miglioramento genetico, si sono costituite diverse varieta’ tramite la selezione massale o il polincrocio, ottenendo le cosiddette varieta’ sintetiche.
La scelta varietale dell’erba medica, deve essere sempre ben ponderata, in base alla resistenza, alla persistenza, alla produttivita’, alla dormienza, alla prontezza di ricaccio e alla resistenza alle malattie.

L’erba medica e’ una tipica foraggera da sfalcio e fornisce un foraggio di ottima qualita’. Il momento piu’ indicato per lo sfalcio, si raggiunge nel periodo di inizio fioritura quando il 50% delle piante ha raggiunto tale stadio fenologico. Tagliando l’erba medica in questo periodo, si conciliano le esigenze della pianta ad accumulare nelle radici buone quantita’ di carboidrati atti a garantire un pronto ricaccio ed una buona persistenza del medicaio, e quelle dell’agricoltore che si propone la massima produzione di sostanze nutritive digeribili. Normalmente vengono eseguiti 3-4 sfalci nelle zone collinari, 4-5 in quelle di pianura e nelle zone irrigui si possono eseguire fino a 6 sfalci.

Le produzioni annuali di sostanza secca realizzabili variano dai 60-80 q.li/ha nelle zone collinari, ai 160-170 q.li/ha nelle zone vocate. L’erba medica e’ considerata la coltura miglioratrice per eccellenza poiche’ produce notevoli effetti positivi alla fertilita’ del terreno.

La semina viene effettuata normalmente su terreno nudo e ben preparato con dosi consigliate di seme di 30-40 kg/ha ad una profondita’ di 1-2 cm. La preparazione del letto di semina inizia con una aratura profonda di 35-45 cm. Sui terreni pesanti, l’aratura viene eseguita in autunno quando gli stessi sono relativamente asciutti. Alla fine della stagione invernale si effettua la concimazione di fondo con l’azoto (25-35 kg/ha) e il fosforo(100-150kg/ha), per facilitare l’insediamento della coltura, e successivamente si procedera’ alla semina e poi alla rullatura. L’erba medica si adatta a qualsiasi tipo di terreno, fatta eccezione per quelli impermeabili ed acidi. Essa e’ sensibile ai ph bassi del terreno (preferisce valori compresi tra 6,5 e 7,5) quindi, le sono adatti i terreni argillosi e calcarei ne’ troppo compatti ne’ eccessivamente sciolti.

La stagione di semina consigliata e’ quella primaverile poiche’ in questo periodo sussistono le condizioni termiche ideali per una buona germinazione ed il terreno inoltre, in questo periodo, e’ dotato di giusta umidita’ e le piogge sono sufficienti a garantire un buon sviluppo dell’apparato radicale.
Di contro, la semina autunnale diventa possibile solo se eseguita precocemente, in modo tale da dare il tempo alla piantina di svilupparsi per superare l’inverno senza subire danni.

counter

Ultime novitÓ

Contatti

F.lli Cozzi s.n.c.
Piano Grande
64010 Torricella Sicura (TE)

Tel: 0861 - 554406
Fax: 0861 - 554179

Richiesta info

Invia una richiesta di informazioni presso la Fratelli Cozzi. Un nostro addetto prenderÓ in gestione la tua richiesta e risponderÓ alle domande fornendo tutte le informazioni necessarie.