Festuca arundinacea

Linea prodotto:
Graminacee
Nome scientifico:
Festuca arundinacea
Le nostre varietà:
Altre varietà disponibli:
  • Segria
  • Demeter
  • Fawn
Linea prodotto: Graminacee
Nome scientifico: Festuca arundinacea
Le nostre varietà:
Altre varietà disponibli:
  • Segria
  • Demeter
  • Fawn

La festuca arundinacea e’ una pianta di lunga durata (6-10 anni), essa e’ la piu’ longeva fra le graminacee foraggere coltivate e si adatta bene ai diversi ambienti pedo-climatici.
A coltura installata, essa sopporta molto bene il calpestio ed e’ la piu’ produttiva fra le graminacee foraggere, a parita’ di condizioni.

La festuca arundinacea e’ quella che meglio si adatta ai diversi tipi di ambiente e resiste bene alle diverse temperature e agli attacchi dei patogeni. La quasi totalita’ delle varieta’ di festuca arundinacea, non è alternativa, cioe’ va a seme dopo aver tracorso un intero inverno. Nel caso di semina primaverile il primo taglio sara’ composto di sole foglie.

Rispetto alle leguminose, le graminacee in genere e la festuca in particolare si differenziano per:

  • Una relazione nutritiva piu’ larga
  • Maggiore tenore in fibra grezza e potassio
  • Maggiore tenore in glucidi assimilabili
  • Minor tenore in calcio e magnesio

Nell’avvicendamento colturale, la festuca svolge un ruolo importante infatti, grazie al suo apparato radicale, migliora la struttura del terreno esercitando benefici effetti sulla fertilita’ fisica. Pur adattandosi a tutti i suoli, essa predilige quelli umidi, ricchi e profondi. Essa e’ particolarmente adatta ai terreni collinari e montani (non oltre 700 m s.l.m.) nei quali, evita l’erosione superficiale del terreno.

La preparazione del letto di semina deve seguire le norme di buona pratica agricola e possibilmente il terreno deve essere lavorato finemente in superficie.
Per questo motivo e’ bene che la festuca segua una coltura che lasci il terreno in buone condizioni di lavorabilita’.

La scelta dell’epoca di semina sara’ in funzione della coltura precedente e dell’andamento climatico della zona. Essa puo’ essere sia primaverile che invernale. In entrambi i casi lo sviluppo delle giovani piantine dovra’ raggiungere lo stadio di 4 o 5 foglie prima del secco estivo o del freddo invernale. Le rilevanti asportazioni di elementi nutritivi da parte delle graminacee foraggere, consigliano in modo particolare per la festuca, concimazioni di fondo alla semina e , in coperture annuali, concimazioni complete ed adeguate alla grande produttivita’ e longevita’ del prato.

La profondita’ di semina va dai 1,5 ai 2 cm con successiva rullatura per favorire il contatto dei semi con la terra e con dosi di semina di 30-50 kg/ha.
La festuca arundinacea si rivela una ottima coltura sia per lo sfalcio che per il pascolamento. Particolare attenzione merita il momento di intervento che non deve essere troppo anticipato per non depauperare le riserve compromettendo i ricacci, e non troppo tardivo per non peggiorare la qualita’ del foraggio.

counter

Ultime novitÓ

Contatti

F.lli Cozzi s.n.c.
Piano Grande
64010 Torricella Sicura (TE)

Tel: 0861 - 554406
Fax: 0861 - 554179

Richiesta info

Invia una richiesta di informazioni presso la Fratelli Cozzi. Un nostro addetto prenderÓ in gestione la tua richiesta e risponderÓ alle domande fornendo tutte le informazioni necessarie.